Orari di Apertura : Lunedi-Venerdì 9.00-13.00/15.30-19.45 -- Sabato 9.00/13.00 - Chiusura Estiva 13/20 Agosto


Bollo auto più caro per le automobili più inquinanti.


Si tratta di una proposta di intervento per incentivare il mercato


Il Bollo auto 2018 potrebbe essere più caro. Ma non per tutti. Infatti, c'è una proposta, da molti promossa, di far aumentare progressivamente il bollo auto sulla base del livello di inquinamento delle stesse. 
L’ipotesi, già ventilata dal Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda nello scorso mese di giugno, è stata riproposta nei giorni scorsi dalla senatrice del Partito Democratico Laura Puppato, la quale ha confermato che una proposta in tal senso è alla studio della Commissione Ambiente del Senato, di cui fa parte.
Secondo la senatrice, inoltre, come ha rilasciato in una sua dichiarazione in piena estate: "è giusto prevedere un bollo auto più caro per chi possiede un’auto più inquinante". 
Sarebbe questo, infatti, il vero aiuto che il Governo vorrebbe dare al settore auto. Come ha sostenuto il Ministro e diversi tecnici dello stato, una qualche azioni in stile "rottamazione" costerebbe troppo allo stato in questo momento. Mentre un approccio più  "rivoluzionario" che da un lato sensibilizza i cittadini sul tema della sostenibilità ambientale, e dall'altro, stimola l’economia incentivando, indirettamente, l’acquisto di auto nuove e meno inquinanti. 
Quali sono le auto che potrebbero pagare di più il bollo dal 2018? Il nuovo bollo auto 2018 dovrebbe quindi prevedere penalizzazione per le auto più inquinanti, identificate con quelle col motore Euro 3 o antecedenti e premiando quelle col motore a più basse emissioni di CO2.
Secondo dati forniti dallo stesso ministro Calenda, si tratta del 44 per cento delle auto circolanti, vale a dire milioni di automobilisti che rischiano una nuova stangata dalla prossima legge di Bilancio. Si tratta di automobili immatricolate tra il 2001 e il 2006, quelle con motore Euro 3.
Vi terremo informati su questo fronte, potete starne certi.