Orari di Apertura : Lunedi-Venerdì 9.00-13.00/15.30-19.45 -- Sabato 9.00/13.00 - Chiusura Estiva 13/20 Agosto


Documento Unico di Proprietà delle Automobili, cosa cambia dal 2018


Documento Unico di Proprietà delle Automobili, cosa cambia dal 2018


A partire dal 1° luglio 2018 entrerà in vigore il Documento Unico di Proprietà delle automobili, che sostituisce i due classici e storici documenti del veicolo, il libretto di circolazione e il certificato di proprietà. 

COSA È IL DOCUMENTO UNICO DI PROPRIETÀ E COSA CAMBIA
Il nuovo documento del veicolo, che verrà rilasciato a partire da luglio del prossimo anno, ha lo scopo di razionalizzare una gestione dei dati che, attualmente, è di competenza di due enti: l’Aci (Certificato di proprietà) e la Motorizzazione civile (Libretto di circolazione). Caratteristica che duplica i processi di produzione documentale, archiviazione e controllo da parte della PA.

DOCUMENTO UNICO, PRIMO BENEFICIO: TARIFFA UNICA
Attualmente, per le pratiche di messa in strada di un veicolo, si devono corrispondere i diritti di Motorizzazione e la tassa d’iscrizione al Pubblico registro automobilistico (PRA). Con l’entrata in vigore del nuovo documento unificato, si dovrà corrispondere una tariffa unica.

COSA SUCCEDE AI DOCUMENTI PRODOTTI FINO AL 1 LUGLIO 2018
I documenti del veicolo prodotti in data anteriore all’approvazione del decreto d’istituzione del Documento unico di proprietà e fino al 1° luglio 2018 continueranno a essere validi.